Sort By:

Battente ADL Filomuro Style.
La porta Filomuro mantiene inalterata l’estetica dell’ambiente integrandosi completamente alla parete. Il telaio diventa invisibile, le cerniere sono a scomparsa e la porta, se trattata con le stesse finiture del muro, si unisce ad esso creando senso di linearità e continuità.

Filomuro Style, formata dal doppio vetro con finitura a scelta e una cornice in alluminio che crea una sottile linea sul muro quando la porta è chiusa.

Con un’accezione poliedrica solo apparentemente contraddittoria, ecco un ambiente che si mostra con vanità palese e, al tempo stesso, come spazio privato: materia e superficie ne delimitano i confini.

Battente ADL Mitika.
Mitika è caratterizzata da uno stile pulito, essenziale, e dal minimalismo delle forme. Un’unico vetro centrale che viene racchiuso dal telaio in alluminio, rende questa porta semplice ed adatta ad ogni tipologia di ambiente.

La porta Mitika battente permette di progettare pareti divisorie unendo la classicità di questa apertura con la modernità delle forme e dei materiali utilizzati, adattandosi perfettamente ad ogni situazione architettonica

Con un’accezione poliedrica solo apparentemente contraddittoria, ecco un ambiente che si mostra con vanità palese e, al tempo stesso, come spazio privato: materia e superficie ne delimitano i confini.

Battente ADL Mitika.
Mitika è caratterizzata da uno stile pulito, essenziale, e dal minimalismo delle forme. Un’unico vetro centrale che viene racchiuso dal telaio in alluminio, rende questa porta semplice ed adatta ad ogni tipologia di ambiente.

La porta Mitika battente permette di progettare pareti divisorie unendo la classicità di questa apertura con la modernità delle forme e dei materiali utilizzati, adattandosi perfettamente ad ogni situazione architettonica

Con un’accezione poliedrica solo apparentemente contraddittoria, ecco un ambiente che si mostra con vanità palese e, al tempo stesso, come spazio privato: materia e superficie ne delimitano i confini.

Internomuro ADL Mitika.
Mitika è caratterizzata da uno stile pulito, essenziale, e dal minimalismo delle forme. Un’unico vetro centrale che viene racchiuso dal telaio in alluminio, rende questa porta semplice ed adatta ad ogni tipologia di ambiente.

Mitika scorrevole internomuro permette di delimitare ambienti diversi senza ridurne lo spazio. Grazie alla sua struttura tecnologica e rigorosa questa soluzione si declina sia in ambienti domestici che professionali a seconda della finitura scelta.

Con un’accezione poliedrica solo apparentemente contraddittoria, ecco un ambiente che si mostra con vanità palese e, al tempo stesso, come spazio privato: materia e superficie ne delimitano i confini.

Scorrevole ADL Mitika.
Mitika è caratterizzata da uno stile pulito, essenziale, e dal minimalismo delle forme. Un’unico vetro centrale che viene racchiuso dal telaio in alluminio, rende questa porta semplice ed adatta ad ogni tipologia di ambiente.

Mitika scorrevole è un disegno tecnologico e geometrico che si integra nello spazio senza appesantire l’ambiente. Un’estetica rigorosa che scorre tramite gesti pratici e movimenti silenziosi.

Con un’accezione poliedrica solo apparentemente contraddittoria, ecco un ambiente che si mostra con vanità palese e, al tempo stesso, come spazio privato: materia e superficie ne delimitano i confini.

Scorrevole ADL Mitika.
Mitika è caratterizzata da uno stile pulito, essenziale, e dal minimalismo delle forme. Un’unico vetro centrale che viene racchiuso dal telaio in alluminio, rende questa porta semplice ed adatta ad ogni tipologia di ambiente.

Mitika scorrevole è un disegno tecnologico e geometrico che si integra nello spazio senza appesantire l’ambiente. Un’estetica rigorosa che scorre tramite gesti pratici e movimenti silenziosi.

Con un’accezione poliedrica solo apparentemente contraddittoria, ecco un ambiente che si mostra con vanità palese e, al tempo stesso, come spazio privato: materia e superficie ne delimitano i confini.

Scorrevole ADL Line.
Line, ha uno stile ben preciso che viene espresso dallo stesso nome. Uno scorrere di linee orizzontali da ambedue le parti del vetro centrale, che conferiscono alla porta tridimensionalità, e lasciano intravedere delle sfumature degli ambienti circostanti.

Le linee scorrono veloci sovrapponendosi a volte su se stesse, ed a volte sul muro. L’apertura scorrevole unita allo stile di Line genera all’interno dell’ambiente una sensazione di geometrie in movimento e da vita a giochi di ombre e luci.

Con un’accezione poliedrica solo apparentemente contraddittoria, ecco un ambiente che si mostra con vanità palese e, al tempo stesso, come spazio privato: materia e superficie ne delimitano i confini.

Scorrevole ADL Line.
Line, ha uno stile ben preciso che viene espresso dallo stesso nome. Uno scorrere di linee orizzontali da ambedue le parti del vetro centrale, che conferiscono alla porta tridimensionalità, e lasciano intravedere delle sfumature degli ambienti circostanti.

Le linee scorrono veloci sovrapponendosi a volte su se stesse, ed a volte sul muro. L’apertura scorrevole unita allo stile di Line genera all’interno dell’ambiente una sensazione di geometrie in movimento e da vita a giochi di ombre e luci.

Con un’accezione poliedrica solo apparentemente contraddittoria, ecco un ambiente che si mostra con vanità palese e, al tempo stesso, come spazio privato: materia e superficie ne delimitano i confini.

Installazione Speciale Battente ADL Piana.
Piana è il sistema di aperture caratterizzato da due vetri che racchiudono tra loro il telaio di alluminio, visibile o meno a seconda della finitura scelta per le lastre di vetro. Questo particolare costruttivo conferisce alla porta un senso di planarità, rendendola visibilmente un corpo unico, adatto agli ambienti più ricercati.

Grazie ad uno stipite particolare, Piana nell’apertura battente può essere utilizzata per risolvere delle esigenze tecniche particolari, ossia nei corridoi e al centro dello spessore del muro, mantenendo sempre il suo stile lineare.

Con un’accezione poliedrica solo apparentemente contraddittoria, ecco un ambiente che si mostra con vanità palese e, al tempo stesso, come spazio privato: materia e superficie ne delimitano i confini.

Battente ADL Piana.
Piana è il sistema di aperture caratterizzato da due vetri che racchiudono tra loro il telaio di alluminio, visibile o meno a seconda della finitura scelta per le lastre di vetro. Questo particolare costruttivo conferisce alla porta un senso di planarità, rendendola visibilmente un corpo unico, adatto agli ambienti più ricercati.

Con un’accezione poliedrica solo apparentemente contraddittoria, ecco un ambiente che si mostra con vanità palese e, al tempo stesso, come spazio privato: materia e superficie ne delimitano i confini.

Battente ADL Piana.
Piana è il sistema di aperture caratterizzato da due vetri che racchiudono tra loro il telaio di alluminio, visibile o meno a seconda della finitura scelta per le lastre di vetro. Questo particolare costruttivo conferisce alla porta un senso di planarità, rendendola visibilmente un corpo unico, adatto agli ambienti più ricercati.

Piana battente evidenzia maggiormente la monoliticità della sua struttura. La porta da chiusa è planare al muro, ed una volta aperta sembra quasi sia esso ad aprirsi, soprattutto se la scelta della finitura dei vetri è un tono su tono con la parete.

Con un’accezione poliedrica solo apparentemente contraddittoria, ecco un ambiente che si mostra con vanità palese e, al tempo stesso, come spazio privato: materia e superficie ne delimitano i confini.

Battente ADL Piana.
Piana è il sistema di aperture caratterizzato da due vetri che racchiudono tra loro il telaio di alluminio, visibile o meno a seconda della finitura scelta per le lastre di vetro. Questo particolare costruttivo conferisce alla porta un senso di planarità, rendendola visibilmente un corpo unico, adatto agli ambienti più ricercati.

Piana battente evidenzia maggiormente la monoliticità della sua struttura. La porta da chiusa è planare al muro, ed una volta aperta sembra quasi sia esso ad aprirsi, soprattutto se la scelta della finitura dei vetri è un tono su tono con la parete.

Con un’accezione poliedrica solo apparentemente contraddittoria, ecco un ambiente che si mostra con vanità palese e, al tempo stesso, come spazio privato: materia e superficie ne delimitano i confini.